I Neri del mastro

Un animale dal colorito scuro e dal sapore tenero

Il nero casertano: particolare e pregiata razza di maiale che regala carni incredibilmente saporite e prelibate, viene allevata nelle Province di Caserta e Benevento. Alla fine del 1800, il maiale nero era allora considerato la miglior specie presente in Italia, e veniva spesso impiegato dagli allevatori inglesi per incroci con le razze britanniche, al fine di migliorarne la qualità delle carni. L’animale italiano era infatti di statura non eccessiva, con ossatura fine, gambe robuste, mantello grigio ardesia, senza pelo; la sua buona attitudine all’ingrasso e la particolarità che il grasso tendeva a non accumularsi soltanto, ma ad incunearsi fra le carni rendendole morbide e saporite, ha reso famoso questo suino rendendolo desiderio di tutte le tavole e delle buone forchette. Oggi, il nero casertano raggiunge circa i duemila capi. Allevato, come da tradizione, allo stato semibrado, nutrito prevalentemente con ghiande, castagne, noci e frutti selvatici, viene macellato fra i sedici e i ventiquattro mesi, ricavandone una carne di ottima qualità, ricercata dai gastronomi più raffinati perché tenera, e capace di sprigionare profumi e sentori inimitabili e quasi selvatici.

Provenienza

Province di Caserta e Benevento

Foraggio

Noci, ghiande e frutta

Macellazione

16 – 24 mesi

I Neri del Mastro

Sei un grossista?

Contattaci per conoscere tutta la gamma di prodotti La Bottega del Mastro

X